Stampa
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Un anello prezioso

Ormai sappiamo che tutte le nuove mode arrivano dagli Stati Uniti, o almeno quasi tutte. Si tratti di vestiti, di musica, di film, o di stili di vita, gli USA sono i primi a creare qualcosa di nuovo.

Così come adesso, nella creazione di un nuovo ornamento.



Condizioni d'uso
- È permesso l'utilizzo dell'articolo su siti e testate, purché:
- il testo venga mantenuto nella sua forma integrale,
- in calce compaia la dicitura "fonte: www.radiovitanuova.org".
A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Si chiama "LifeGem" – "diamante di vita", ma non si tratta semplicemente di un gioiello, è una cosa ben diversa. La LifeGem Memorials, una società di cremazione di Chicago, descrive il suo nuovo prodotto come segue:

L’idea di Greg Hero, capo dell’azienda, è di trasformare le ceneri dei defunti in diamanti. Costo dell’operazione, tra i 4 e i 22mila dollari; durata della trasformazione, 16 settimane, ma alla fine si può "indossare" il proprio caro estinto come anello o pendente.

Sebbene si tratti di un "metodo" inconsueto, è anche comprensibile il desiderio di non volersi separare dalla persona amata, sia essa la moglie o il marito, un genitore o un figlio. Dopo aver perso qualcuno per sempre, si cerca di restare aggrappati a quello che è rimasto di lui o lei, e forse a qualcuno, piace anche l’idea di rimanere in questo modo vicino ai propri cari anche dopo la morte, di non "sparire" del tutto, di poter restare anche se trasformato in un anello prezioso.

Ma questo, è veramente tutto quello rimane di una persona?

Dopo la morte resta solo un po’ di cenere?

C’è solo Uno che ci può dare delle riposte affidabili: Dio. Lui è Colui che ha creato la vita, è il Signore della morte e della vita. Lui ci parla tramite la Sua Parola, la Bibbia e leggendo questo libro scopriamo che l’uomo non ha solo un corpo, ma anch’un anima e uno spirito.

 

"Dio il SIGNORE formò l'uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale e l'uomo divenne un'anima vivente.

(Genesi 2,7)

L’anima

è ciò che rimane di un uomo dopo la morte, ed è immortale, e oltre a questo è una "parte" importante dell’essere umano. Nel Nuovo Testamento leggiamo:

"Che gioverà a un uomo se, dopo aver guadagnato tutto il mondo, perde poi l'anima sua? O che darà l'uomo in cambio dell'anima sua?" (Matteo 16:26)

L’anima è preziosa

, più preziosa di tutte le ricchezze che un uomo può guadagnare nella sua vita,

essa non ha prezzo.

Perciò l’uomo non dovrebbe preoccuparsi dei "resti" del suo corpo e se farne un anello o meno, ma dovrebbe pensare alla sua anima e di

dove essa passerà l’eternità.

Le possibilità sono solo due: vicino a Dio o lontano da Lui. Di principio, ogni uomo è destinato ad essere eternamente separato da Dio, a causa del peccato, nessuno potrebbe avvicinarsi a Lui, perché Egli è santo e non può tollerare il male. La Bibbia però ci parla anche di un’altra qualità divina: l’amore. L’amore di Dio che si rivolge a tutti gli uomini, senza eccezione. Infatti in 1 Timoteo 2 sta scritto:

"Dio, nostro Salvatore, il quale vuole che tutti gli uomini siano salvati e vengano alla conoscenza della verità.

Per rendere possibile questo, Dio ha mandato tra gli uomini Suo Figlio, Gesù Cristo. Con la sua morte sulla croce, Cristo ha pagato il prezzo per i peccati di tutto il mondo, ha pagato per la mia colpa e per la tua colpa. Perciò chi crede in Lui e gli chiede perdono, sarà salvato, e

la sua anima potrà passare l’eternità alla presenza di Dio.

Tante persone si preoccupano del loro corpo e di quello che ne succede dopo la morte. Si chiedono dove sarà la tomba, quante persone andranno al funerale, o, adesso addirittura, se qualcuno farà un diamante dalle loro ceneri, ma non si preoccupano della cosa più importante e più preziosa di qualsiasi anello, la loro anima.

 E tu di cosa ti preoccupi?

Del tuo corpo o di dove passerai l’eternità?

Ci hai già riflettuto?