Stampa
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

La bestia in noi

"In noi si nasconde una bestia?"
Questa è la domanda che negli ultimi tempi si sono posti alcuni scienziati. E le risposte le hanno riassunte nella rivista tedesca "PM-Magazin".
Lì si legge che, secondo alcuni esperimenti, sotto certe condizioni, cittadini "normali" diventano sadici, violenti e crudeli. Poi l’articolo continua:

"Si cerca sempre di avere i primi posti, si dicono le bugie, si fa maldicenza e si inganna, anche se si sa che non è giusto. Chi fa male al prossimo, deve aspettarsi che anche altri possano fargli del male. Chi uccide, potrà essere ucciso, chi dice bugie, a lui saranno dette bugie, chi chiude la porta in faccia agli altri, non deve aspettarsi che gli altri l’aprano per lui. Perciò, sarebbe meglio fare del bene."

Ma l’uomo spesso non lo fa. Perché? A pieno diritto l’autore dell’articolo si pone le seguenti domande:

"Abbiamo tutti noi un lato oscuro, terrificante? "
Oppure: "L’uomo buono, esiste? "

Cosa risponderesti tu?

 

Che in fondo, in fondo c’è qualcosa di buono in ogni uomo? Oppure che ci sono i bravi da una parte e i malvagi dall’altra?

L’unica risposta giusta ce la dà la Bibbia.

Li ci vengono dette tante cose che riguardano Dio, ma si parla anche dell’uomo. Nelle prime pagine troviamo il racconto della creazione. e leggiamo una frase che viene ripetuta spesso:

"Dio vide che questo era buono."

Questa frase valeva per tutta la creazione, e in modo particolare per l’uomo. Egli era buono, una creazione perfetta. Non esisteva il peccato, non c’era niente che potesse disturbare la comunione tra il Dio santo e la sua creatura. Ma questo meraviglioso rapporto non è durato a lungo. C’era un solo comandamento divino da osservare, non si doveva mangiare il frutto di un certo albero, ma l’uomo ha violato questa legge e così il peccato è entrato nel mondo contaminando tutta la creazione e, soprattutto, ogni essere umano.

Sta scritto che:

"Il SIGNORE vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che il loro cuore concepiva soltanto disegni malvagi in ogni tempo. " (Genesi 6,5)

E ancora:

"Il cuore dell'uomo concepisce disegni malvagi fin dall'adolescenza."(Genesi 8,21)

Un giudizio divino severo che vale ancora oggi per ogni uomo, tutti sono peccatori, anche tu. Tutti sono separati, lontani da Dio a causa della disubbidienza nei confronti del Creatore. Ci si può sforzare, cercare di fare il meglio, ma da soli non riusciremo mai a vivere come piace a Dio, non potremo mai diventare "uomini buoni".

In tutta la storia dell’umanità, Uno solo ha vissuto senza peccato: Gesù Cristo. Lui, il Figlio di Dio, è venuto sulla terra, è diventato un uomo come tutti noi, e leggiamo che è stato anche tentato, ma senza peccare. Poi è stato ucciso, crocifisso, una morte crudele. Sai perché? Non per qualche crimine che aveva commesso, ma per il nostro peccato, per le colpe di tutta l’umanità. Ha pagato il prezzo della nostra disubbidienza nei confronti di Dio.

Con la Sua morte, Gesù ci offre una possibilità meravigliosa: La possibilità di un nuovo inizio, di una nuova nascita. Se riconosci di essere un peccatore, rivolgiti a Gesù, chiediGli perdono e accettaLo come Salvatore e Signore nella tua vita. E Lui ti risponderà, ti perdonerà e ti darà la possibilità di ricominciare un’ esistenza nuova con Lui al tuo fianco e ti aiuterà a vivere secondo la Sua volontà.

"Se dunque uno è in Cristo, egli è una nuova creatura; le cose vecchie sono passate: ecco, sono diventate nuove." (2 Corinzi 5,17)

 



Condizioni d'uso
- È permesso l'utilizzo dell'articolo su siti e testate, purché:
- il testo venga mantenuto nella sua forma integrale,
- in calce compaia la dicitura "fonte: www.radiovitanuova.org".
A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.