PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Corso di addestramento sull'occultismo

 

Si tratta di un fatto che sta avendo uno sviluppo davvero preoccupante, parlo degli omicidi basati su convinzioni occulte, il cui numero sta notevolmente aumentando soprattutto negli Stati Uniti. Spesso coloro che effettuano le indagini non sanno come gestire questa realtà, manca la necessaria conoscenza riguardo all’esoterica, all’occultismo e al satanismo, perciò delle possibili prove, o non vengono viste, o sono interpretate nel modo sbagliato.

 

Per affrontare meglio il problema le autorità americane hanno pensato bene di insegnare ai poliziotti come indagare in casi del genere. Il corso di addestramento viene sostenuto dal dottor Dawn Perlmutter, uno degli esperti più rinomati nel campo di occultismo e satanismo. Lui stesso spiega:

"Nessuno di noi vuole che questi crimini continuino ad avverarsi. Troppo spesso ne sento parlare."

Inoltre Perlmutter sottolinea che a tanti poliziotti manca la conoscenza per valutare nel modo giusto questo genere di omicidi e per capire il modo di pensare degli autori.

Il corso di preparazione ha luogo a London, nello stato americano dell’ Ohio, dove si analizzano dei crimini realmente successi, con lo scopo di mostrare le differenze dagli omicidi "classici" e di sensibilizzare la percezione del simbolismo tipico e dei modi di eseguire i "rituali". Vista la grande importanza del problema anche la Gran Bretagna sta progettando un corso di questo tipo.

Saremo tutti d’accordo nel dire che gli omicidi rituali, eseguiti sulla base di convinzioni di occultismo e satanismo, rappresentano una realtà abbastanza grave e dimostrano una crudeltà davvero particolare, ma alla fine tutti gli omicidi, pure se non dichiaratamente di origine satanista, derivano dalla sfera di potenza di satana, anche se gli esecutori non si sono mai occupati di occultismo.

Di questo ci parla in modo molto chiaro la Bibbia, la Parola di Dio.

Nel vangelo di Giovanni, sono riportate le parole con le quali Gesù un giorno si è rivolto ai capi religiosi del popolo d’Israele.

"Gesù disse loro: «Se Dio fosse vostro Padre, mi amereste, perché io sono proceduto e vengo da Dio; infatti io non sono venuto da me, ma è lui che mi ha mandato. Perché non comprendete il mio parlare? Perché non potete dare ascolto alla mia parola. Voi siete figli del diavolo, che è vostro padre, e volete fare i desideri del padre vostro. Egli è stato omicida fin dal principio e non si è attenuto alla verità, perché non c'è verità in lui. Quando dice il falso, parla di quel che è suo perché è bugiardo e padre della menzogna." (Giovanni 8:42-44)

In queste poche frasi Gesù chiarisce tanti concetti importanti.

Prima di tutto ci sono due "sfere di potenza", quella di Dio e quella del diavolo, non esiste altro, non c’è una via di mezzo. Di conseguenza ogni essere umano appartiene ad una delle due: o ha Dio come padre, oppure è un figlio del diavolo. E’ veramente, una verità molto, molto dura, però non esistono altre possibilità…

Gesù spiega anche da che cosa è caratterizzato il regno del diavolo: nomina l’omicidio e la bugia. Più genericamente si potrebbe dire che il regno del diavolo è il peccato e di conseguenza ogni essere umano che vive in esso fa parte della sfera del maligno, sia satanista dichiarato o meno! Chiunque uccide, dice bugie, ha pensieri malvagi, prova odio contro qualcuno…. automaticamente sta dalla parte del nemico di Dio! afferma che ogni uomo, per natura, si trova in questa condizione, cioè è peccatore e perciò separato da Dio!

La Bibbia in effetti

Sempre l’apostolo Giovanni afferma questa realtà nella sua prima lettera:

"Colui che persiste nel commettere il peccato proviene dal diavolo, perché il diavolo pecca fin da principio." (1 Giovanni 3:8)

Una verità estremamente brutta perché all’uomo peccatore spetta lo stesso destino del diavolo: la perdizione eterna.

Che bello invece sapere che la Bibbia ci comunica anche un altro messaggio, un messaggio bellissimo, un messaggio di salvezza. Il versetto di Giovanni appena citato continua come segue:

"Per questo è stato manifestato il Figlio di Dio: per distruggere le opere del diavolo."

Il diavolo non ha un potere illimitato, anzi, è stato vinto! Gesù Cristo, il Figlio di Dio, è diventato un mortale come ognuno di noi, ma ha vissuto la Sua vita terrena senza peccare. Alla fine ha subito una morte crudele sulla croce, è morto per noi uomini peccatori, per i nostri sbagli, gli omicidi, le bugie, i pensieri malvagi, l’odio…. Ha pagato al nostro posto!

Chi crede in questo può essere liberato, chi confessa i suoi peccati a Gesù Cristo, e lo accetta come Salvatore e Signore nella propria vita, riceve il perdono completo dai peccati e il dono della vita eterna, e passa dal potere di satana a quello di Dio.

Riflettici bene: anche tu, come ogni essere umano, sei peccatore, appartieni alla sfera del diavolo, ma Gesù ti vuole liberare, ti offre il Suo perdono. Rivolgiti a Lui, accettaLo nel tuo cuore!

Sta a te decidere che cosa vuoi: essere un figlio del diavolo o chiamare Dio tuo Padre?

Ricorda ciò che Gesù dice:

"Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me." (Giovanni 14:6)

 



Condizioni d'uso
- È permesso l'utilizzo dell'articolo su siti e testate, purché:
- il testo venga mantenuto nella sua forma integrale,
- in calce compaia la dicitura "fonte: www.radiovitanuova.org".
A titolo di cortesia si raccomanda la segnalazione della ripubblicazione a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.